Ritorna “La Vidua vidue”

Bari è sempre stata, da millenni, una terra di conquista e quando i saraceni arrivarono in città, i baresi patirono sofferenze e stenti.

Quando ogni speranza stava per svanire, dopo 6 mesi di patimenti, il 18 ottobre del 1002, arrivò una potente flotta veneziana composta da 100 navi al comando del doge della Serenissima Pietro Orseolo II.

Così, i baresi, da via Venezia (la Muraglia), vedendo le flotte veneziane, gridarono “la vì, la vì” (la vedi, la vedi) che poi diventò “la vidue, la vidue“, come tipico della popolazione di Bari.

Nacque la festa religiosa e popolare del Saluto a Venezia, in segno di riconoscenza della liberazione dai saraceni.

Qui le foto del mercato medievale allestito nel Fortino, della rievocazione storica dell’evento, dei timpanisti e delle visite guidate nei luoghi della Bari Bizantina.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.