Bari ne “La vita davanti a sé”con la grande Sophia Loren

Bari torna protagonista sulla scena mondiale grazie al grande cinema.
“La vita davanti a sé” è il nuovo film di Edoardo Ponti con Sophia Loren in uscita il 13 novembre su Netflix, girato interamente a Bari.

La Loren ha vinto l’Academy Award per la migliore attrice con il suo film drammatico del 1961 “La ciociara” di Vittorio de Sica, e ora Netflix sembra seriamente intenzionato a riportarla in auge: infatti, il film molto probabilmente potrà partecipare alla selezione degli Oscar e di tutti gli altri premi cinematografici annuali.

Tratto dal romanzo di Romain Gary, è la storia di Madame Rosa, un’ebrea sopravvissuta all’Olocausto, ex prostituta, che per sopravvivere ospita nel piccolo appartamento a Bari bambini in difficoltà. Riluttante, su richiesta del dottor Coen (il grande Renato Carpentieri), suo vecchio amico, accetta di occuparsi di Momo, un ragazzino di origini senegalesi (l’esordiente Ibrahima Gueye), che vive in strada e l’aveva derubata poco prima al mercato. Dall’iniziale diffidenza, un rapporto conflittuale, nascerà un legame forte, tenero e solidale. 

“Il messaggio del film è quello della tolleranza e dell’amore. Tutti abbiamo il diritto di essere amati, che i nostri sogni si realizzino”. – Sophia Loren

Da Intervista a La Repubblica:
Com’è stato il ritorno sul set?
“Ho fatto finta di dimenticare che per tanti anni non avevo girato un film, finalmente ho interpretato quello che volevo fare da anni. Sapevo che Edoardo avrebbe fatto un film bellissimo”. “Mia madre”, aggiunge Ponti, “approccia ogni film come se fosse il primo, con la stessa ansia e spontaneità. Diventa l’unico film della sua vita, e questo la rende la persona e l’artista che è”. Non è stato facile lavorare sul romanzo di Romain Gary; la storia è stata attualizzata e trasferita in Italia. “Dovevamo trovare una città che fosse un crocevia di tante etnie, un mosaico di religioni e culture, esteticamente calda e umana, con una grande luce e colori vitali” continua il regista. “Bari era giusta. L’adattamento è stato difficile perché – come capita con i libri molto belli – era difficile sacrificare le pagine. Ci siamo concentrati sull’amicizia tra Momo e Madame Rosa, alla fine molto simili anche se lontani per storia, cultura, religione“.

La canzone tema principale del film è “Io SI (Seen)” cantata da Laura Pausini che, con la sua bellissima voce, ma anche con il temperamento e il cuore giusto restituisce la dimensione delicata e umana al film.
Qui il video ufficiale della canzone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.